sessione e-eye

Disponibile una nuova soluzione terapeutica per l’occhio secco

Soluzioni terapeutiche

Tradizionalmente, ci sono due soluzioni terapeutiche:

  • Soluzioni palliative: si tratta di soluzioni che non curano ma semplicemente offrono sollievo al paziente. Il loro impiego deve, quindi, essere permanente.
  • Soluzioni curative: forniscono una risposta durevole o persino definitiva al problema patologico. Sono somministrate puntualmente e la frequenza spesso dipende dall’età e dallo stile di vita del paziente.

e-eyeSoluzioni curative

  • Lo scopo è ottenere il funzionamento delle ghiandole di Meibomio e ripristinare la loro funzione naturale.
  • II dolore scompare molto rapidamente.
  • I sintomi infiammatori risultano regolati dopo poche settimane.
  • Questi effetti si ottengono con il dispositivo “E-Eye”

 

Sessioni ambulatoriali “E-Eye”: brevi e totalmente indolori

• Solo 3 o 4 sessioni – solo pochi minuti per sessione. Breve protocollo di trattamento
• Efficace nell’85% dei casi
• Effetti durevoli: oltre 3 anni per il 60% dei pazienti
• Effetti cumulativi: i risultati di lunga durata si ottengono con più sessioni

Risultati cumulativi

Quali sono i risultati? Studi clinici: percezione dei pazienti, con punteggio da 1 a 10. 

grafico risultati e-eye

A CHI È RIVOLTO? 

E-Eye è stato sviluppato per soddisfare le aspettative della vasta maggioranza dei pazienti con sindrome dell’occhio secco. 

Esistono, tuttavia, alcune controindicazioni quali l’uso concomitante di medicinali fotosensibili o specifiche patologie dermatologiche.  Prima di ogni sessione si compila una scheda anamnestica. 


Soluzioni palliative

donna che usa un collirioMisure igieniche
Sono molto importanti, quando si tratta di sindrome dell’occhio secco.
Consistono nell’applicazione di compresse calde sulle palpebre, con:
• Massaggio delicato di ciascuna palpebra
• Pulizia regolare per rimuovere eventuali crosticine

Lacrime artificiali (o sostituti lacrimali)
Quando la pellicola lacrimale è alterata, i sostituti lacrimali possono compensare eventuali carenze. Lo svantaggio consiste nel fatto che le applicazioni necessarie quotidianamente sono frequenti.

Colliri con molecole attive
Si tratta di colliri contenenti antibiotici, antiinfiammatori, immunosoppressori, ecc. Il loro obiettivo principale è combattere la componente infettiva / infiammatoria della sindrome dell’occhio secco, spezzando così il circolo vizioso associato al processo infiammatorio.

Tappi lacrimali
Sono piccoli tappi inseriti nei dotti lacrimali per bloccarli. Le lacrime non vengono più raccolte e, in tal modo, restano più a lungo sulla superficie corneale.

 

Hai bisogno di aiuto?